Disinfestazione Pulci e Zecche

Disinfestazione Pulci: cosa c’è da sapere

 

Le pulci, Ctenocephalides canis, sono rappresentate da insetti piuttosto piccoli, di circa 2-3 mm, ed ematofagi, motivo per cui si cibano di sangue.

Generalmente nelle abitazioni preferiscono come ospite principale cani, gatti, conigli da compagnia o altri animali a pelo corto/lungo che possono essere presenti nelle case, ma, in mancanza di questi, possono aggredire l’uomo, provocando fastidiose punture, in particolar modo nelle zone degli arti inferiori, che possono causare prurito e fastidiosi eritemi.

I nostri animali domestici potrebbero sviluppare allergie alla saliva delle pulci, senza contare le importanti lesioni sulla cute che potrebbero procurarsi grattandosi, è quindi molto importante prevenire un’infestazione che potrebbe mettere a rischio la loro salute.

Se hai trovato delle pulci sul tuo animale domestico o in casa, ed hai quindi bisogno di una disinfestazione da pulci, il nostro consiglio è quello di chiamare immediatamente ZEROBUG, ti forniremo tutto l’aiuto e le informazioni di cui hai bisogno.

Uova di pulci, perchè sono così difficili da trovare

Il ciclo biologico completo delle pulci, si compie in circa 2-5 settimane, a seconda delle condizioni ambientali. Nel caso in cui non vi siano le condizioni adatte alla riproduzione o in mancanza di ospite sul quale effettuare il pasto, possono rimanere inattive imbozzolate pure per molti mesi.

Le uova non vengono deposte sull’ospite ma in piccoli anfratti che la femmina di pulce possa ritenere sicuri e sufficientemente nascosti, quali ad esempio battiscopa, sotto gli armadi ed in angoli dove si possa aver depositato della polvere.

Per questo motivo, le uova di pulci sono così difficili da trovare e quindi, per essere scovate e debellate, necessitano dell’occhio esperto di un bravo disinfestatore.

A condizioni di temperatura e umidità ottimali, le uova impiegano circa due giorni a schiudersi, le larve impiegano circa 10 giorni a trasformarsi in pupa e, dopo circa una settimana, emerge l’adulto che andrà alla ricerca di ospiti dai quali nutrirsi ed iniziare quindi la temuta infestazione.

Pulci in casa? Nessun problema con ZEROBUG!

Spesso nelle abitazioni non si ha la percezione della presenza di pulci, fino a che l’animale da compagnia, non è alle prese con una massiva infestazione di pulci ed attua quindi tutti quei comportamenti, come grattarsi o mordersi il pelo di continuo, che manifestano la presenza di pulci e che ci devono far correre velocemente ai ripari.

Quando l’animale presenta molta stanchezza o da un momento all’altro non è più presente all’interno della casa o soprattutto quando l’invasione è consistente, le pulci vanno alla ricerca di altri ospiti quali ad esempio l’essere umano.

I bambini sono purtroppo più soggetti alle punture di pulci, soprattutto quando giocano sul pavimento o magari quando giocano direttamente con il nostro animale domestico.

Alcune persone, dopo numerose punture di pulce, possono sviluppare una sensibilità allergica alla puntura che provoca infiammazioni o eczemi.

Importante quindi è, nel caso di animali domestici, la costanza nell’utilizzare specifici prodotti antipulci e fare in modo di cambiarne di tanto in tanto la tipologia, in modo che non si verifichino fenomeni di resistenza al prodotto da parte delle pulci e che non ci siano quindi fenomeni per i quali il prodotto risulti inefficace.

Consigli su come eliminare le pulci in casa

Prima di contattare un’azienda specializzata molte persone, alle prese con un’infestazione da pulci, preferiscono provare con il “fai da te”.

In questo caso noi di ZEROBUG sconsigliamo caldamente l’utilizzo di insetticidi acquistabili in commercio, che spesso non solo non portano a risultati ma, oltre che ad intossicare l’ambiente in cui abitano persone, ed animali domestici, possono portare ad un peggioramento dell’infestazione.

Dovremmo fare particolare attenzione, nel caso in cui in casa ci siano dei bambini. In questo caso è davvero molto importante non improvvisarsi disinfestatori ed affidarsi il più velocemente nelle mani di esperti che provvederanno alla disinfestazione ed all’eliminazione definitiva delle pulci.

Se proprio si vuole provare a fare un trattamento “fai da te”, tra tutte le innumerevoli opzioni naturali che si possono trovare sul web spesso totalmente inefficaci, possiamo consigliare la nebulizzazione di una miscela naturale, composta da aceto di vino bianco, acqua e succo di limone, da nebulizzare sul pavimento di tutta casa dopo aver rimosso tutta la polvere. La miscela prevede circa 4 litri di aceto, 2 di acqua e mezzo litro di succo di limone.

Nel caso non si riesca a risolvere attraverso questo sistema, si consiglia di rivolgersi ad una ditta specializzata, quale la ZEROBUG. Il nostro servizio professionale, è rapido, efficace e garantisce il massimo livello di sicurezza per la tua famiglia e gli animali domestici. Chiedi il tuo sopralluogo gratuito a Livorno e Pisa!

Disinfestazione zecche: conosciamole meglio

Dopo il lungo inverno e con l’arrivo della primavera assistiamo al ritorno di molti infestanti nelle nostre case, alcuni di questi sono parassiti dei nostri animali da compagnia e dell’uomo: le zecche.

In Italia possiamo trovare due grandi categorie di zecche:

  • Zecche DURE (fam. Ixodidae), che si possono trovare prevalentemente su mammiferi (cane, gatto, uomo, ecc)
  • Zecche MOLLI (fam. Argasidae), che si possono trovare prevalentemente su volatili (pollame, piccioni, ecc)

Durante i mesi più freddi le zecche tendono a nascondersi negli anfratti delle pareti, nella vegetazione, sotto le pietre e persino in profondità nel terreno, in attesa dei primi caldi dell’anno per trovare un nuovo ospite sul quale aggrapparsi e nutrirsi.

Le zecche non volano e non saltano, a differenza invece delle pulci che sono in grado di fare salti anche di mezzo metro di altezza, ma si spostano in genere sull’estremità della vegetazione, in attesa del passaggio di un ospite sul quale aggrapparsi.

Una volta salite sull’ospite, vanno alla ricerca di punti del corpo solitamente meno esposti dove insediarsi conficcando il rostro (apparato boccale). Il morso è indolore in quanto emettono in contemporanea al morso una sostanza contenente principi anestetici, sostanza simile a quella emessa dalle zanzare femmine durante la puntura.

In media rimangono sull’ospite per circa una settimana e poi si lasciano cadere andando così alla ricerca di un nuovo ospite.

Come prevenire la puntura di zecca

Per proteggersi  dalle punture di zecca, può essere importante indossare pantaloni lunghi, chiari, e scarponi così da non lasciare parti delle gambe scoperte. Le zecche restano in attesa del passaggio di un’ospite generalmente nell’erba alta, pertanto è importante porre la giusta attenzione se attraversiamo un campo o un giardino in cui non viene tagliata abitualmente l’erba.

Non dimentichiamoci dei nostri amici a 4 zampe, can e gatti, i quali dovrebbero essere sempre trattati con prodotto repellente contro pulci e zecche così da ridurre la possibilità di attacchi.

Come togliere una zecca in caso di morso

Poiché la zecca si fissa all’epidermide dell’ospite con una sostanza adesiva, detta “cemento”, la sua rimozione in caso di morso non è per niente facile. Inoltre il rischio di tirare via malamente la zecca potrebbe provocarne la rottura facendo rimanere il rostro (l’apparato boccale) nella pelle, con il rischio di causare una seria infezione.

Per questi motivi ZEROBUG consiglia di afferrare la zecca infissa nella pelle con una pinzetta a punte piatte e di ruotarla tirando leggermente ma con decisione fino ad estrarla.

Sfatiamo un paio di dicerie! L’utilizzo dell’olio prima di tale operazione, non è vero che soffochi la zecca e che bruciare il corpo della zecca con il mozzicone della sigaretta, altro non fa che rendere più difficile la sua estrazione.

SOPRALLUOGHI GRATUITI

Contattaci per maggiori informazioni